FIHR, HL7 reinventato

HL7 Italia Logo

HL7 Italia

Magari non sarà la specifica più pulita che si sia mai vista nel mondo degli standard sanitari, ma FIHR sembra pensato per incuriosire ed intrigare.

Consiglio, anche a chi voglia solo avere una idea di cosa si sta parlando, una semplice navigazione nella documentazione messa a disposizione sul sito ufficiale – http://www.hl7.org/implement/standards/fhir/index.html -. Ancora più illuminante può essere partire dai principali concetti che è possibile modellare in FIHR – ad esempio dal concetto di paziente – e da lì navigare sui diversi link che il chiaro schema UML riassume.

Ad esempio cliccando sul primo attributo identifier è possibile consultare la definizione di “identificatore paziente”, cliccando invece su name si nota che è di tipo HumanName e, se lo si desidera, si possono visualizzare anche possibili esempi di codifica.

Se poi si è curiosi di sapere che cosa è possibile collegare all’entità paziente, basta consultare l’elenco riportato: AdverseReactionAlertAllergyIntoleranceCarePlanCompositionConditionDeviceDeviceObservationReportDiagnosticOrderDiagnosticReportDocumentManifestDocumentReferenceEncounterFamilyHistoryGroupImagingStudyImmunizationImmunizationRecommendationListMediaMedicationAdministrationMedicationDispenseMedicationPrescriptionMedicationStatementObservationOrderOtherProcedureQuestionnaireRelatedPersonSecurityEventSpecimen e Supply.

Qualora volessimo sapere come si modella il legame fra un paziente è, per esempio, un ordine, basterà cliccare su Order. Dal chiaro diagramma UML che verrà visualizzato, sarà facile verificare come il paziente sia il “subject” a cui eventualmente l’odine fa riferimento.

Non ci sono scuse, più chiaro di così…

PG.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Italia.

Se ti è piaciuto, condividilo...Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+